Omicidio di Elena Ceste: trent'anni al marito, il vigile di Angri

L'appello di Buoniconti che continua a dichiararsi innocente è caduto nel vuoto: secondo il giudice l'ha uccisa lui

I coniugi

Trent’anni di pena: nessuno sconto per l'omicidio di Elena Ceste. Secondo il giudice Roberto Amerio l'assassino è il marito, Michele Buoninconti, operaio di Angri. La sentenza a porte chiuse, al termine del processo con rito abbreviato, è arrivata dopo oltre tre ore di camera di consiglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appello di Buoniconti che continua a dichiararsi innocente è caduto nel vuoto. Soddisfatti per la sentenza i legali della famiglia, Debora Abate Zaro e Carlo Tabbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Richiamato per la mascherina abbassata, reagisce male: uomo bloccato a Salerno

  • Covid-19, sono 6 i nuovi casi positivi in Campania: 1 contagio ad Eboli

  • Covid-19: oggi solo lo 0,09% dei tamponi positivi, 2 nuovi contagi all'ospedale di Eboli

  • Covid-19, in lieve aumento i contagi nel salernitano: i dati provinciali

  • Covid-19, nuovo caso positivo a Battipaglia: l'appello della sindaca

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

Torna su
SalernoToday è in caricamento