menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio alle Fornelle: nuovo sopralluogo, i carabinieri riprendono la scena del crimine

I militari dell'Arma sono tornati nell'abitazione di Eugenio Tura De Marco per avere delle conferme rispetto agli elementi riscontrati subito dopo l'assassinio

Dopo gli interrogatori della scorsa notte i carabinieri di Salerno nel pomeriggio di oggi, intorno alle 17, sono tornati nella casa in cui è andato in scena l’omicidio di Eugenio Tura De Marco, il sessantenne residente nel rione Fornelle ucciso dal fidanzato della figlia per futili motivi. I militari dell’Arma, su ordine della Procura e insieme al personale del Sis del Nucleo Investigativo, hanno ripreso con una telecamera le risultanze emerse durante il primo sopralluogo. Al termine dei controlli è stata confermata in toto l'ipotesi investigativa sulla ricostruzione della dinamica dell’assassinio. In particolare alcune ore prima del rinvenimento del cadavere dell’uomo, il 22enne, L. G le sue iniziali, si sarebbe recato, armato di un coltello di medie dimensioni, presso l'appartamento della vittima e avrebbe affrontato una discussione con lui per chiarire i contrasti personali sorti a seguito della frequentazione con la figlia.

Tra i due, dopo l'ennesima incomprensione, è scaturito un litigio acceso, culminato con il tragico epilogo. Il giovane si sarebbe dato poi alla fuga, recuperando il coltello, di cui si sarebbe disfatto subito dopo. Per questo motivo sono state disposte le odierne ulteriori e più accurate riprese video da parte degli inquirenti. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento