menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lima

Lima

Omicidio di Ravello, arrestato il complice di Vincenza Dipino: Patrizia uccisa anche dal compagno

Le indagini dei Carabinieri di Amalfi hanno permesso di confutare l'alibi difensivo prospettato dall'indagato, nonchè la precisazione dell'orario del decesso della vittima, grazie alle immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza

Nelle prime ore della mattinata, i militari del NOR Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Amalfi hanno eseguito la misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica, nei confronti di Giuseppe Lima, classe 1967, per aver partecipato, in concorso con Vincenza Dipino, all'omicidio ed all'occultamento del cadavere di Patrizia Attruia, avvenuto a Ravello fra il 26 ed il 27 marzo 2015.

Il provvedimento cautelare è stato richiesto a seguito delle ulteriori indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Amalfi sull' omicidio per il quale, nell'immediatezza dei fatti, venne arrestata solo Vincenza Dipino, convivente della coppia, la quale aveva confessato di aver ucciso, da sola, la rivale. Le indagini dei Carabinieri di Amalfi hanno permesso di confutare l'alibi difensivo prospettato dall'indagato, nonchè la precisazione dell'orario del decesso della vittima, grazie alle immagini registrate da una telecamera di videosorveglianza successivamente acquisite e agli accertamenti autoptici, alle consulenze medico legali, e, in aggiunta, alla chiamata all'uomo effettuata dalla complice che in un primo momento aveva dichiarato di avere agito da sola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento