rotate-mobile
Cronaca Giffoni Valle Piana

Omicidio Pennasilico a Giffoni: lieve sconto di pena per i due fratelli

I due fratelli F.D.M e N. D. M sono stati condannati a 17 anni e 8 mesi, mentre il 25enne B.D.M dovrà scontare un anno e otto mesi di reclusione

L'omicidio di Domenico Pennasilico a Giffoni Valle Piana, avvenuto il 23 aprile 2019, era premeditato e all’agguato concorse anche il 25enne B.D.M, assolto in primo grado dall’accusa di concorso morale in omicidio e condannato a un anno e otto mesi di reclusione dopo la derubricazione in minacce dell’accusa di tentato omicidio ai danni di Generoso Pennasilico, figlio di Domenico. E' quanto stabilito, ieri dai giudici della Corte d’Assise d’appello del tribunale di Salerno davanti ai quali si è concluso il processo di secondo grado. I due fratelli F.D.M e N. D. M sono quindi stati condannati a 17 anni e 8 mesi ottenendo un lieve sconto di pena rispetto al primo grado all’esito del quale avevano incassato 18 anni. Resta la condanna di un anno e 8 mesi per il 25enne.

La tesi della Procura

Secondo la Procura il giovane pastore, lo scorso 23 aprile, avrebbe ucciso Pennasilico, in un agguato nelle campagne di Giffoni Sei Casali, zona Cerzoni, dove la vittima si era recata con il figlio Generoso per recuperare dei bovini che pascolavano. Quasi contemporaneamente, a breve distanza, Pennasilico è stato colpito da un primo colpo di fucile, caricato a pallettoni, da altri complici, come riferito dalla vittima al figlio Generoso Raffaele, in una concitata telefonata nel corso della quale lo avvisava di mettersi in salvo. Una lite tra le due famiglie di pastori per motivi di pascolo, sarebbe alla base del delitto. Pennasilico fu colpito da un proiettile di fucile alla gamba. Il proiettile recise l’arteria femorale, provocandone il decesso. A fare l’allarme e a sporgere denuncia ai carabinieri fu il figlio.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Pennasilico a Giffoni: lieve sconto di pena per i due fratelli

SalernoToday è in caricamento