Omicidio della piccola Maria, i primi sopralluoghi dei Ris a Roccapiemonte

I militari del reparto informazioni scientifiche hanno effettuato altri rilievi per provare a rinvenire elementi utili a risalire alla dinamica dell’accaduto

Proseguono senza sosta le indagini della Procura di Nocera Inferiore per fare luce sulla morte della neonata di Roccapiemonte, trovata cadavere in un’aiuola nei pressi dell’abitazione. E, questa mattina, proprio all’interno della palazzina di via Roma, sono arrivati i Ris di Roma per svolgere un nuovo sopralluogo. I militari del reparto informazioni scientifiche hanno effettuato altri rilievi per provare a rinvenire elementi utili a risalire alla dinamica dell’accaduto.

L'inchiesta

Al momento è indagata per omicidio volontario aggravato la madre della piccola, che si trova rinchiusa nel carcere di Salerno e per la quale è stata chiesta una perizia psichiatrica. E’ tornato in libertà, invece, il marito, che, durante l’interrogatorio,  ha raccontato la sua versione dei fatti rispondendo a tutte le domande del giudice. Si resta in attesa dell’esito dell’autopsia effettuata sul corpicino della piccola e anche dell’esame del Dna, perché il marito della 41enne avrebbe manifestato dubbi sulla sua paternità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento