Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Agropoli, omicidio Rosa Allegretti: l'assassino ha confessato

L'uomo, un giardiniere 38enne di Agropoli, ha confessato davanti al procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania: avrebbe tentato di rapinare la donna e, davanti ad una sua reazione, l'avrebbe uccisa

Una fase delle indagini (foto compagnia carabinieri di Agroopoli)

E' stato risolto in breve tempo il giallo dell'omicidio di Rosa Allegretti, la donna trovata morta ad Agropoli, in un terreno in via Mascagni, alcuni giorni prima di Natale. L'assassino della donna, che sarebbe l'uomo che era stato fermato dai carabinieri della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Raffaele Annicchiarico, ha confessato il delitto nei giorni scorsi davanti al procuratore della Repubblica di Vallo della Lucania Renato Martuscelli.

Motivo dell'omicidio, secondo quanto riferito dall'ANSA, un tentativo di rapina ai danni della donna, purtroppo conclusosi con un esito ben peggiore. Secondo quanto emerso dal lavoro degli inquirenti l'uomo, Costabile Piccirillo, 38 anni, giardiniere di Agropoli, si sarebbe finto un cliente e avrebbe fatto salire la donna su un furgone per poi rapinarla. Tuttavia qualcosa sarebbe andato non come prevedeva l'uomo: probabilmente una reazione della prostituta avrebbe portato il 38enne a colpirla con un bastone sino ad ucciderla.

Avrebbe quindi tentato di disfarsi del corpo seppellendolo in un terreno appunto in via Mascagni, dove è stato notato da un cercatore di funghi. A carico di Costabile Piccirillo vi sarebbero varie prove raccolte dagli inquirenti, tra le quali un video realizzato dalle telecamere di videosorveglianza presso un'oasi ecologica della cittadina cilentana e nel quale si vede l'uomo che si sbarazza della borsa della vittima.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agropoli, omicidio Rosa Allegretti: l'assassino ha confessato

SalernoToday è in caricamento