Omicidio di Scafati, arrestato il killer: si tratta di "Pasquale o' pazzo"

Pasquale Balzano, 56anni, è stato arrestato a casa di un lontano parente residente a Pompei. A rintracciarlo sono stati i carabinieri, che erano sulle sue tracce da diverse ore

E’ stato arrestato a casa di un lontano parente residente a Pompei Pasquale Balzano, 56anni, detto "Pasquale o'pazzo"  l’autore dell’omicidio di Giuseppe Desiderio, avvenuto nel pomeriggio di ieri in via Lo Porto a Scafati. A rintracciarlo sono stati i carabinier di Nocera Inferiorei, che erano sulle sue tracce da diverse ore. L’uomo non ha opposto resistenza ed è stato condotto presso la caserma di Nocera Inferiore per essere interrogato. 

I primi elementi che ne hanno consentito l’individuazione sono stati acquisiti dai militari dell'Arma già nel corso del primo intervento e del successivo sopralluogo sulla scena del crimine, i quali hanno rilevato diverse tracce ematiche latenti, ritenute significative assieme ad altri elementi circostanziali di tempo e di luogo per l’esatta ricostruzione della dinamica dell’omicidio e per la sua collocazione spazio-temporale, sia sulla scena del crimine sia all’interno dell’abitazione in cui l’omicida abitualmente risiede.

L’accurata analisi di tutte le tracce presenti sui luoghi ha consentito di rinvenire alcuni indumenti utilizzati da Balzano nell’azione omicidiaria, dei quali aveva maldestramente tentato di disfarsi. Sin dalle prime battute è pertanto scattata una intensa e ininterrotta “caccia all’uomo” che ha visto coordinati tutti i carabinieri del comando provinciale di Salerno, per il rintraccio del fuggitivo, nel corso della quale sono stati esplorati tutti i possibili rifugi che lo stesso avrebbe potuto utilizzare in zona, a cominciare da parenti e persone a lui più vicine. Dopo le formalità di rito l’omicida è stato condotto al carcere di Poggioreale, a disposizione dell’Autorità giudiziaria nocerina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • "E' il tuo turno? Non mi interessa: ti ricevo dopo": sgarbo e razzismo all'Asl di San Severino

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Furti, danni ed aggressioni davanti ai bimbi, nel negozio salernitano: il grido di aiuto di Ismail

  • Blitz dei Nas in un deposito a Salerno: maxi sequestro di bottiglie d'acqua

Torna su
SalernoToday è in caricamento