rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Matricidio choc di Torrione, Renzi confessa: "Ho mangiato mia madre"

Lo riporta il quotidiano Metropolis: Lino Renzi ha confessato, raccontando la sua verità al consulente della Procura di Salerno, il professore Antonello Crisci, coadiuvato dalla psicologa Nicoletta Sansone

“Ho mangiato mia madre. Dopo aver litigato con lei, l’ho picchiata fino a ucciderla”. Queste le agghiaccianti parole pronunciate da Lino Renzi che ha confessato, raccontando la sua verità al consulente della Procura di Salerno, il professore Antonello Crisci, che, coadiuvato dalla psicologa Nicoletta Sansone, martedì ha visitato per l’uomo presso l’ospedale psichiatrico giudiziario dove è ricoverato. Lo riporta Metropolis sull'articolo a firma di Domenico Gramazio: è lui che lo scorso 22 luglio uccise la madre, Maria Pia Guariglia, 73enne spirata in modo orrendo, tra le mura dell’appartamento di via Martuscelli.

Il matricidio e l'atto di cannibalismo di Torrione alto rappresentano l'unico caso del genere nel Vecchio Continente. Le terapie, farmacologiche e non solo, intanto, hanno restituito perfino ironia a Renzi: “Io voglio avere la grazia. Se l’hanno data a Berlusconi, in fondo, possono darla anche a me”, ha detto. Una tragedia dai tratti impressionanti che sarà difficile dimenticare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matricidio choc di Torrione, Renzi confessa: "Ho mangiato mia madre"

SalernoToday è in caricamento