Oncologia e Senologia: due progetti promossi dall’associazione “Angela Serra” di Salerno

Venerdì 19 febbraio, alle ore 11.30, la presentazione presso l’Azienda Sanitaria Locale di Salerno DS 66 (Viale Kennedy)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

L’Ass. Angela Serra di Salerno in collaborazione con l’ambulatorio di oncologia e senologia dell’Azienda Sanitaria Locale Salerno darà il via a due progetti: “Ricomincio da me: percorso di mediazione familiare per i pazienti oncologici” e “Ali.Sa: prevenzione della malnutrizione nei pazienti oncologici”. “In un momento storico come questo in cui il ruolo delle Associazioni di Volontariato è fondamentale per i pazienti e l’intera comunità – afferma Arturo Iannelli, Presidente della sez. di Salerno dell’Angela Serra – abbiamo deciso di finanziare due nuovi progetti per i pazienti afferenti al servizio di oncologia dell’ASL di Salerno, grazie anche al Dr. Pasquale Melillo, Direttore DS 66 dell’ASL Salerno, al Dr. Carmelo Petraglia, Dirigente della U.O. Materno infantile del DS 66 e alla dott.ssa Carolina Fiorillo, Responsabile Oncologia Azienda Sanitaria Locale Salerno, che hanno fortemente creduto nelle nostre due iniziative”. L’Associazione Angela Serra non si è mai fermata, nemmeno nelle fasi più critiche della pandemia, sia promuovendo insieme ad altre associazioni del territorio una campagna di raccolta fondi per l’acquisto di apparecchiature da destinare ai Covid Center della nostra provincia (con un impegno economico di circa 80.000,00 euro) sia, forti dell’esperienza maturata in oltre dieci anni di attività di volontariato presso la Breast Unit dell’A.O.U. di Salerno, attivando il servizio di prima accoglienza, informativa e orientamento presso l’ambulatorio di oncologia e il percorso senologico e screening mammario del’Asl di Salerno DS66. “Le azioni progettuali – afferma la responsabile dei progetti, dott.ssa Cristina di Florio – sono nate dalla profonda consapevolezza che una diagnosi di cancro è, per chi la riceve, un violento uragano che spazza via certezze e relazioni: diventa difficile gestire le emozioni, il proprio corpo e non ultimo i legami familiari. Per questa ragione è per noi fondamentale disegnare insieme al paziente un nuovo percorso che possa essere di supporto durante le terapie”. Da venerdì 19 febbraio parte dunque il progetto “Ricomincio da me: percorso di mediazione familiare per i pazienti oncologici”, gli incontri, previa prenotazione, si terranno ogni venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00 con la dott.ssa Nancy Alvino, assistente sociale e mediatrice familiare sistemico relazionale “ritengo che con l’Associazione Angela Serra si stia attivando un servizio essenziale per tutti quei pazienti affetti da patologie oncologiche – afferma la dottoressa –, risolvere i conflitti familiari provenienti dallo stress della malattia credo sia importante tanto quanto la cura della malattia dal punto di vista clinico, coerentemente con la visione olistica che bisogna necessariamente avere del paziente”.  Sulla scia della fortunata esperienza presso la Breast Unit di Salerno, da mercoledì 3 marzo (e per due mercoledì al mese) dalle 15.00 alle 18.30 sarà attivato, sempre presso l’ASL di Salerno, un ambulatorio di nutrizione dedicato ai pazienti oncologici con la dott.ssa Annalisa Giordano, Biologa Nutrizionista, "sono anni che, grazie all'Associazione Angela Serra, realizziamo attività e progetti dedicati alla prevenzione dei tumori – afferma la dottoressa – l'esperienza ci ha mostrato, inoltre, che l'alterazione dello stato nutrizionale può determinare gravi conseguenze sulla qualità di vita dei pazienti. Pertanto il nostro scopo non è solo quello di guidare il paziente nelle sue scelte a tavola ma anche quello di guidarlo nell'accesso ai servizi di nutrizione clinica qualora l'alimentazione da sola non fosse sufficiente".

Torna su
SalernoToday è in caricamento