menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Capone

Paolo Capone

Operaio morto a Salerno, Capone (Ugl): “Basta stragi silenziose, necessari più controlli”

Il sindacato interviene a seguito dell’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un uomo di 47 anni, caduto da un'altezza di sei metri mentre stava effettuando un intervento di manutenzione

“L’Ugl esprime il suo cordoglio alla famiglia dell’uomo di 47 anni che ha perso la vita a causa di un incidente avvenuto sul posto di lavoro a Salerno”. Lo dichiarano il segretario nazionale dell’Ugl Paolo Capone e il segretario regionale Ugl Campania Gaetano Panico, a seguito dell’incidente sul lavoro in cui ha perso la vita un uomo di 47 anni, caduto da un'altezza di sei metri mentre stava effettuando un intervento di manutenzione.

L’appello 

Per i due esponenti del sindacato “occorre una maggiore cultura della sicurezza sul lavoro, più controlli e un'adeguata formazione del personale, soprattutto dove vengono svolte mansioni a rischio di infortuni. La vita è sacra è va tutelata, non è possibile assistere inermi a queste stragi silenziose. In tal senso, l’Ugl è in tour in Italia con la manifestazione ‘Lavorare per Vivere’ volta a sensibilizzare l'opinione pubblica sul triste e dilagante fenomeno delle cosiddette ‘morti bianche’”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento