rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Campagna

Operazione antibracconaggio a Campagna: una denuncia, il blitz

Dopo il sequestro delle cartucce e della pistola a salve modificata, il conducente del fuoristrada è stato denunciato per aver detenuto una pistola a salve modificata e per aver introdotto all’interno del Parco Regionale dei Monti Picentini materiale esplosivo ed in particolare 485 cartucce calibro 20 senza autorizzazione

Senza sosta, la prevenzione e la repressione del bracconaggio all’interno del Parco Regionale dei Monti dopo l’episodio nel quale, mesi fa, è stato segnalato l’abbattimento di un lupo. L’operazione svolta da personale del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Accademia Kronos di Salerno e personale dell’ENPA di Salerno in stretta collaborazione con militari dell’Arma dei Carabinieri, ha consentito di accertare che bracconieri senza scrupoli, incuranti dei divieti posti dall’Ente Parco, dopo aver raggiunto località Lauropiano, area ricadente in Zona B del Parco Regionale dei Monti Picentini, avevano posto in funzione un richiamo acustico riproducente il verso della quaglia. Una volta accertata l'esatta posizione del richiamo gli agenti del Nucleo Provinciale Guardie Giurate Accademia Kronos di Salerno e dell’Enpa di Salerno, insieme al personale dell’Arma dei Carabinieri, hanno predisposto un mirato servizio finalizzato ad identificare i responsabili.

kronos2-2-2

Dopo lunghe ore di attesa giungevano sul posto due persone a bordo di un fuoristrada, con numerosi cani da caccia. Immediatamente il personale volontario ha effettuato i controlli e dopo aver sanzionato il conducente per aver transitato con il proprio mezzo al di fuori delle strade sterrate, in violazione a quanto previsto dal Regolamento del Parco Regionale dei Monti Picentini, hanno appreso dagli stessi fermati che all’interno del fuoristrada vi erano delle cartucce. Immediatamente allertati, i militari del Comando Stazione competente per territorio, dopo gli accertamenti di rito, hanno identiicato i due cacciatori, e trovato circa 485 cartucce calibro venti oltre una pistola a salve modificata. Dopo il sequestro delle cartucce e della pistola a salve modificata, il conducente del fuoristrada è stato denunciato per aver detenuto una pistola a salve  modificata e per aver introdotto all’interno del Parco Regionale dei Monti Picentini materiale esplosivo ed in particolare 485 cartucce calibro 20 senza apposita autorizzazione. Al termine delle attività i militari hanno sequestrato il richiamo acustico riproducente il verso della quaglia.

 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione antibracconaggio a Campagna: una denuncia, il blitz

SalernoToday è in caricamento