menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sette arresti e due denunce nel week end in città e provincia

Il bilancio del week end e della scorsa settimana è stato reso noto a mezzo comunicato stampa dalla questura di Salerno. Sette le persone arrestate e due quelle deferite all'autorità giudiziaria per vari reati

Sette persone arrestate e due denunciate per vari reati nel corso de week end: questo il bilancio delle operazioni degli agenti di polizia della questura di Salerno. Gli agenti di polizia hanno effettuato controlli del territorio di concerto con i militari dell'esercito, allo scopo di prevenire e reprimere episodi criminali nel territorio di Salerno e provincia. Nel dettaglio, queste le operazioni effettuate dagli agenti di polizia.

Nella serata di ieri due giovani donne nomadi sono state bloccate in un condominio di Cava de' Tirreni, in via Vittorio Veneto. Le due sono state identificate per S. M. 26 anni e E. N. 19 anni: in seguito ai rilievi del locale commissariato di polizia, agli ordini del dottor Giuseppe Marziano, è emerso che sulle due donne gravano accuse per precedenti furti e sono risultate ricercate per l'esecuzione di provvedimenti restrittivi. Le due straniere sono state quindi arrestate e poste a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Due stranieri sono stati invece bloccati nella giornata di sabato in corso Garibaldi a Salerno: i due, identificati per I. D. 32 anni e B. K. 33 anni, entrambi ucraini, sono stati trovati in possesso di arnesi da scasso senza saperne giustificare il motivo. Sono stati quindi denunciati per porto abusivo di arnesi atti allo scasso.

Sempre nella giornata di sabato e sempre a Salerno i poliziotti della sezione Volanti hanno tratto in arresto un marocchino 31enne, K. F. le sue iniziali, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. L'uomo ha rifiutato di farsi controllare e si è scagliato contro gli agenti di polizia.

Sabato sera in via dei Greci, a Salerno, nei pressi della zona archeologica, la polizia ha arrestato quattro cittadini romeni, tutti domiciliati a Bellizzi. I quattro, completamente ubriachi, stavano pescando nei pressi del fiume Irno, in una zona sottoposta a vincoli per la tutela ambientale e quindi interdetta alla pesca. A causa del loro stato alticcio i quattro hanno iniziato a litigare dando luogo ad una rissa.

Alcuni cittadini presenti, unitamente ad alcuni membri dell'associazione nazionale tutela ambientale, presenti sul posto, hanno prontamente allertato le forze dell'ordine. Sul posto si sono quindi recati gli agenti di polizia che hanno arrestato S. D. F. 35 anni, A. K. 27 anni, K. B. A. 24 anni e Z. S. 24 anni dopo un tentativo di resistenza da parte dei romeni. I quattro sono stati inoltre denunciati per violazione delle norme a salvaguardia dei beni ambientali. Le attrezzature da pesca sono state sequestrate.

Complessivamente, nel corso della settimana appena trascorsa, i servizi di controllo del territorio a Salerno hanno consentito ai poliziotti di identificare 429 persone, di cui un centinaio circa pregiudicati e di controllare 249 veicoli, di cui 70 ciclomotori. Sono stati operati 7 arresti e 14 denunce in stato di libertà.

Tre persone sono state allontanate con foglio di via obbligatorio e divieto di far ritorno a Salerno per tre anni. Sono stati elevati 50 verbali per infrazioni al Codice della strada e sottoposti a sequestro o fermo amministrativo 10 veicoli. In 5 casi sono state ritirate le carte di circolazione ed in un caso la patente di guida.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento