Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca Tramonti

Due ordigni della 2° guerra mondiale ritrovate a Tramonti: l'intervento

Entrambi gli ordigni sono stati disinnescati sul posto, in sicurezza. All’operazione, a cui è seguita la bonifica dell’area, hanno assistito i carabinieri della locale stazione con i colleghi della Forestale

Un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale è stato scovato lungo i sentieri montani, nei giorni scorsi, a Tramonti: la bomba è stata restituita dopo quasi ottant’anni dal sottosuolo del Monte Sant’Angelo, a 1444 metri sul livello del mare. A notarla, un giovane che stava percorrendo il sentiero:  come riportato da Il Vescovado, questa mattina, sono intervenuti gli artificieri del 21° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito Italiano di stanza a Caserta che in fase di monitoraggio del suolo hanno trovato anche alcuni bossoli e un’altra bomba a mano.

Entrambi gli ordigni sono stati disinnescati sul posto, in sicurezza. All’operazione, a cui è seguita la bonifica dell’area, hanno assistito i carabinieri della locale stazione con i colleghi della Forestale. Si tratta di due bombe a mano di fabbricazione americana risalenti al secondo conflitto bellico, quando la catena dei Monti Lattari fu teatro di bombardamenti e combattimenti durante lo sbarco alleato della mattina del 9 settembre 1943 sulla spiaggia di Maiori. Tanta curiosità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ordigni della 2° guerra mondiale ritrovate a Tramonti: l'intervento
SalernoToday è in caricamento