rotate-mobile
Cronaca Auletta / Strada Statale 19 delle Calabrie

Ordigno bellico ad Auletta, vertice in Prefettura: tutto pronto per il disinnesco

L'area interessata va dall'uscita di Petina fino al ponte di Auletta

Venerdì 4 febbraio, alle ore 11, in Prefettura, si terrà la riunione organizzativa conclusiva per la messa a punto del piano di bonifica dell’ordigno residuato bellico – bomba d’aereo statunitense della seconda guerra mondiale – rinvenuto nel territorio del comune di Auletta, nell’argine del fiume Tanagro.

Il vertice


Al termine dell’incontro si terrà, alla presenza del Prefetto di Salerno, Francesco Russo e del Comandante del 21° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito Italiano, Umberto Curzio, una conferenza stampa per spiegare le modalità dell’intervento – previsto per la successiva domenica 6 febbraio – e le misure di sicurezza che saranno adottate per proteggere la popolazione locale. L'ordigno, dunque, sarà fatto brillare domenica 6 febbraio. Era stato ritrovato, lo scorso 30 dicembre,  ad Auletta. Per eseguire la bonifica - nel rispetto di quanto concordato tra gli Enti coinvolti durante una riunione tenutasi lo scorso 26 gennaio presso la Prefettura di Salerno - nella giornata di domenica sarà chiuso al transito un tratto della strada statale 19 ''delle Calabrie'', nel territorio comunale di Auletta. 

I disagi 

In particolare, per permettere in piena sicurezza lo svolgimento delle operazioni dell'ordigno rinvenuto in località Pompeano, nella fascia oraria compresa tra le 8 e le 15 sarà chiuso al transito il tratto della SS19 compreso tra il km 41,900 ed il km 47,200, dall'uscita di Petina fino al ponte di Auletta. La regolare circolazione verrà ripristinata non appena ultimate le operazioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigno bellico ad Auletta, vertice in Prefettura: tutto pronto per il disinnesco

SalernoToday è in caricamento