rotate-mobile
Cronaca

Orto musicale: si inizia a seminare musica nel quartiere di Pastena

L’obiettivo è quello di aiutare ad uscire dal disagio attraverso la musica, imparando a suonare ed impegnando il proprio tempo libero con un'attività gratuita “genuina” che appassioni e dia una forte spinta motivazionale a quanti si sono “persi”

Chitarre, tastiere, violini, strumenti a fiato e tamburi saranno gli strumenti che verranno donati domani al centro di aggregazione giovanile “il Portico” di Pastena dall’associazione “Corda in accordo onlus”, nell’ambito del progetto “L’orto musicale – seminiamo musica nel mondo”. Il progetto, che gode del patrocinio morale del Comune di Salerno, prevede l’attuazione di una serie di iniziative benefiche a favore di bambini, ragazzi, giovani adulti e adulti in situazioni di difficoltà e disagio familiare, sociale, economico e scolastico.Strumenti “recuperati” e offerti da chi non li utilizza più, rimessi a nuovo ed ora a disposizione della comunità.

I volontari dell’associazione “corda in accordo” Onlus, unitamente al Coro polifonico “Daltrocanto”, sosterranno le associazioni che già operano nel capoluogo e nell’area suburbana della città di Salerno attraverso attività gratuite di animazione ludico-ricreativa che permettano di sottrarre, con la pratica musicale, ragazzi e adulti al disagio e alla devianza. “Questo progetto – ha commentato Patrizia Bruno, direttore artistico del Coro polifonico “Daltrocanto” – ha radici in America latina, dove sono state create delle orchestre con ragazzi di strada. La nostra idea è quella di creare piccole orchestre di quartiere con gli strumenti da noi donati e attraverso le lezioni e il tutoraggio che faremo periodicamente. Speriamo di poter coinvolgere quante più associazioni possibili, per “seminare musica” e praticare la positività il più possibile”.

Si inizierà a “seminare musica” a Pastena. L’iniziativa prenderà ufficialmente il via domani, venerdì 15 novembre, alle ore 18.30, presso la realtà aggregativa “Il Portico”, che coinvolge e sostiene diverse decine di bambini e adolescenti tra i 6 e i 16 anni: un primo punto di aggregazione di quartiere, aperto a chiunque vorrà partecipare gratuitamente alle attività socio-educative proposte. “La nostra è un’associazione che da sempre cerca di essere vicina alle problematiche sociali e alla gente che vive uno svantaggio. In tal senso – ha confermato Maria Cartolano, presidente dell’associazione “Corda in accordo” – ci siamo mossi sul territorio, in particolar modo, attraverso le attività del Coro “Daltrocanto”, portando positività e qualche sorriso in luoghi come le carceri, gli ospedali, le casefamiglia". 

"Crediamo fortemente in questo progetto, che consta nella donazione di strumenti musicali a ragazzi provenienti da situazioni difficili. Siamo fiduciosi di poter coinvolgere anche altri volontari, che risponderanno alle richieste di aiuto di tanti ragazzi”. I promotori invitano quanti abbiano in casa strumenti inutilizzati a donarli all’ “Orto Musicale (per informazioni a riguardo si può contattare Patrizia Bruno al num. 3281560558), così da aumentare il numero di associazioni da coinvolgere nel progetto. L’obiettivo è quello di aiutare ad uscire dal disagio attraverso la musica, imparando a suonare ed impegnando il proprio tempo libero con un'attività gratuita “genuina” che appassioni e dia una forte spinta motivazionale a quanti si sono “persi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orto musicale: si inizia a seminare musica nel quartiere di Pastena

SalernoToday è in caricamento