menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Eboli

L'ospedale di Eboli

Batterio-killer in ospedale ad Eboli: muore un'anziana, due pazienti in isolamento

La direzione sanitaria ha già effettuato la sanificazione nel reparto di Medicina. Potrebbe trattarsi del secondo decesso scaturito dalla presenza del batterio, dopo quello di un 72enne del mese scorso

C’è tensione, in questi giorni, all’interno dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata” di Eboli, dov’è scattato l’allarme per la presenza di batteri che potrebbero essere molto pericolosi.  

Il dramma 

Nella giornata di venerdì è deceduta, nel reparto di Medicina, un’anziana di 76 anni affetta da varie patologie e anche dal clostridium, batterio che comprende bacilli anaerobi obbligati, gram positivi, in grado di formare spore se le condizioni ambientali sono avverse. I medici hanno cercato di annientarlo in tutti i modi con potenti terapie antibiotiche ma, purtroppo il batterio non è stato sconfitto. E potrebbe essere la causa o concausa del decesso della donna.  Al momento, non è stata aperta alcuna indagine, perché i familiari della vittima non hanno sporto alcuna denuncia. Intanto, però, è stata effettuata, su disposizione della direzione sanitaria, la sanificazione del reparto e il personale si sta attenendo alle procedure del caso. Altri due pazienti che avrebbero contratto batteri restano ricoverati in isolamento: uno versa in gravi condizioni di salute. 

L’inchiesta

Sono in corso le indagini da parte delle forze dell’ordine, invece, sulla morte di un anziano di 72 anni, avvenuta un mese fa, il quale avrebbe contratto un batterio killer proprio durante il suo ricovero presso l’ospedale ebolitano, dov’era giunto a seguito di una rovinosa caduta dal tetto della sua abitazione. Domani sarà effettuata l’autopsia sul cadavere per accertare la reale causa del decesso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento