Cronaca Nocera Inferiore

Ospedale di Nocera Inferiore, 500 euro in nero per le esequie: la truffa continua

Una situazione finita più volte alla ribalta nazionale insieme ad altre vicende legate al trasporto dei defunti di cui si è occupata anche Striscia la Notizia

Starebbero continuando gli affari illegali presso l’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. In un reportage pubblicato da La Città viene evidenziato come i familiari di una persona deceduta vengono costretti ad organizzare il rito funebre con una ditta, anziché altre. Non solo. Ma cambiare azienda di pompe funebri costerebbe circa 500 euro. Una truffa vera e propria con l’imposizione di un “diritto di prelazione” per organizzare le esequie.

I casi

La prima denuncia risale al 2016 quando una nota azienda funebre denunciò, attraverso una missiva, l'intera vicenda, sottoponendo le diverse anomalie all'attenzione dell'Asl e della Regione Campania. Una situazione, questa, finita più volte alla ribalta nazionale insieme ad altre vicende legate al trasporto dei defunti di cui si è occupata anche Striscia la Notizia, il tg satirico di Canale 5. Tali episodi sono anche sotto l’attenzione costante del direttore sanitario e dei vertici dell’Asl.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Nocera Inferiore, 500 euro in nero per le esequie: la truffa continua
SalernoToday è in caricamento