Ospedale di Nocera, muore un altro anziano per Covid-19: due reparti trasferiti a Sarno

La direzione sanitaria dell’ “Umberto I” ha sospeso i ricoveri presso le Unità Operative Complesse di Chirurgia d’Urgenza e di Ortotraumatologia fino al 30 maggio prossimo. Si accende lo scontro politico

Si chiama Antonio Fierro, 78 anni, la terza vittima del focolaio esploso all’interno dei reparto di “Chirurgia d’Urgenza” dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. L’uomo, affetto da Coronavirus, è deceduto nella serata di ieri presso un ospedale della provincia di Salerno dov’era stato trasferito nei giorni scorsi.

La polemica

Le infezioni a catena nel reparto, iniziate lo scorso 18 marzo a seguito del ricovero di una donna che doveva essere operata per un’ernia inguinale, sta provocando non poche polemiche anche a livello politico. I sindaci Torquato (Nocera Inferiore) e Cuofano (Nocera Superiore) non escludono la possibilità di chiudere momentaneamente gli accessi al nosocomio per scongiurare nuovi contagi; il M5s critica aspramente la gestione da parte della direzione sanitaria mentre l’europarlamentare della Lega Vuolo auspica la creazione di una “Safe Zone” negli ospedali di Nocera e Sarno.

Il trasferimento

Nel frattempo la direzione sanitaria dell’ “Umberto I” ha sospeso i ricoveri presso le Unità Operative Complesse di Chirurgia d’Urgenza e di Ortotraumatologia fino al 30  maggio prossimo. E, contemporaneamente, ha disposto il trasferimento di tutte le attività chirurgiche e ortopediche presso il “Martiri del Villa Malta” di Sarno dirottando all’ospedale di Pagani i pazienti chirurgici oncologici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

Torna su
SalernoToday è in caricamento