Neonato va in shock settico: salvato all'ospedale di Polla

Il piccolo, originario di Eboli, era in braccio alla madre e non si sentiva bene. Versava in una grave condizione di ipotermia. Tempestivo l’intervento dell’equipe del reparto di Pediatria che è riuscito a tenerlo in vita

Ha rischiato di morire un neonato di appena 45 giorni che, questa sera, è arrivato in gravi condizioni all’ospedale Luigi Curto” di Polla.

La paura

Il piccolo, originario di Eboli, era in braccio alla madre e non si sentiva bene a causa  di uno shock settico. Versava in una grave condizione di ipotermia. Tempestivo l’intervento dell’equipe del reparto di Pediatria, guidata dal dottore Salvatore Guercio, che per ben otto ore si sono dedicati al bambino mantenendolo in vita. Poi, vista la gravità delle sue condizioni è stato trasferito al nosocomio "Santa Maria della Speranza"  di Battipaglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La patologia

Lo shock settico, o shock setticemico, è una sindrome da shock dovuta ad una grave infezione con sepsi; la sindrome è sistemica, cioè coinvolge l'intero organismo, anche se l'agente infettante può essere presente solo in un particolare sito corporeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19 a Battipaglia, 112 casi e 1 decesso. La sindaca Francese: "Ci sono i primi sintomatici, coinvolgere i medici di base"

  • Restrizioni per le norme anti-Covid: Sal De Riso chiude i battenti, l'annuncio

  • Nuovo Dpcm, commercianti bloccano la strada a Nocera Inferiore: traffico in tilt

  • Covid-19, ordinanza di De Luca: resta il coprifuoco, confermata la Dad

  • Coronavirus, altri 262 casi positivi nel salernitano: i dati del Ministero

  • Scafati, alunne bendate durante l'interrogazione a distanza: parla il preside

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento