Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

"Nessuna programmazione estiva al Ruggi? Falso", le precisazioni dell'azienda ospedaliera

La Direzione Strategica dell'azienda Ruggi ha ricordato che l'ospedale ha già avviato la programmazione delle attività estive già ad aprile 2017

"Notizie non veritiere", secondo la Direzione Strategica dell'azienda Ruggi, sono circolate circa la carenza di personale dell'ospedale e la mancanza di programmazione nel periodo estivo. La direzione ha ricordato che, contrariamente a quanto sostenuto dal sindacato Nursind, l'ospedale ha già avviato la programmazione delle attività estive ad aprile 2017. Nell’ambito di tale programmazione, per l’urgenza e urgenza differita, oltre al mantenimento delle normali attività, si è dovuto prevedere un ulteriore potenziamento: per accordi tra i centri regionali, dal 1 al 15 agosto il Centro trapianti garantisce l’intera attività trapiantologica renale (dal 16 al 31 agosto tale attività sarà garantita dalla Federico II.). Inoltre, nel periodo estivo si intensifica l’attività di terapia iperbarica e, ancora, la UOC di Oculistica è l’unica, in Regione, a garantire gli interventi in urgenza differita nel mese di agosto. Peraltro, nei mesi estivi si registra un aumento delle fratture di femore over 65 per le quali si sta continuando a garantire l’intervento entro le 48 ore (nelle ultime due settimane la percentuale è stata del 100%).

"Per quanto riguarda la programmazione delle attività in elezione si è tenuto conto della ridotta tolleranza dei pazienti a ricoverarsi nel periodo centrale di agosto, della necessità di svolgere le periodiche attività di sanificazione delle sale operatorie e della necessità di svolgere quegli interventi di manutenzione straordinaria che risulterebbero troppo invasivi per l’assistenza in altri periodi dell’anno. -  si legge sulla nota del Ruggi - Considerata, quindi, la necessità di effettuare lavori straordinari di manutenzione nei bagni della UOC di Chirurgia Generale, Breast Unit e Chirurgia Plastica del Plesso Ruggi sollecitati dal Direttore dell’UOC e dai pazienti e che tali lavori avrebbero comportato la chiusura forzata del reparto, questi sono stati programmati nel periodo concentrato tra la dimissione dei pazienti operati nella seduta del 4 agosto  e il 28 agosto. Eventuali necessità di ricovero per i pazienti presenti nella lista di tali Unità operative sono garantite dalla Chirurgia Generale e di Urgenza del Plesso Ruggi e dalle Chirurgie dei Plessi SM. dell’Olmo di Cava dei Tirreni e del Fucito di Mercato san Severino. Conseguentemente, i Medici hanno approfittato del periodo di chiusura forzata per usufruire dell’obbligatorio periodo di ferie, cosa concessa anche al personale di comparto avente diritto. Il resto del personale è stato mandato in supporto nelle altre unità operative", ha concluso la nota.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nessuna programmazione estiva al Ruggi? Falso", le precisazioni dell'azienda ospedaliera
SalernoToday è in caricamento