rotate-mobile
Cronaca

Ruggi d'Aragona, inaugurato il nuovo reparto di Medicina Nucleare

Intanto questa mattina sono iniziate le attività all'interno del nuovo Pronto Soccorso. E il manager Viggiani ha replicato alle critiche: "Ritardi? Qui si lavora, basta polemiche"

Dopo il primo lotto del nuovo Pronto Soccorso, questa mattina è stato inaugurato il nuovo reparto di Medicina Nucleare dell'azienda ospedaliera universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, che, solo nell'anno appena trascorso ha effettuato 4.644 esami diagnostici anche a pazienti provenienti dalle province di Cosenza e Potenza. Al taglio del nastro erano presenti il direttore generale del Ruggi Vincenzo Viggiani e il Rettore Aurelio Tommasetti.

Intanto questa mattina sono iniziate le attività all'interno del nuovo Pronto Soccorso. "Ho sentito molte stupidaggini in questi giorni sulla apertura, ritardata, del pronto soccorso: sembra tutto così pretestuoso" ha replicato il manager Viggiani a chi, nei giorni scorsi, ha criticato il ritardo di qualche giorno dell'apertura del servizio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruggi d'Aragona, inaugurato il nuovo reparto di Medicina Nucleare

SalernoToday è in caricamento