rotate-mobile
Cronaca Sarno

Carenza di personale all'ospedale di Sarno, vertice all'Asl: "Si troverà una soluzione"

Il sindaco Canfora: "E' stata una discussione incentrata sulla possibilità di definire un programma a breve e a medio termine finalizzato a colmare i vuoti nelle dotazioni organiche delle diverse UOC e a destinare risorse professionali al pronto soccorso che è in continua sofferenza"

Si è tenuto a Salerno un incontro all’Asl sulla grave carenza di personale del “Martiri Villa Malta” di Sarno. Alla riunione hanno partecipato il direttore generale dell'Asl Salerno Gennaro Sosto, il direttore sanitario Primo Sergianni, il consigliere regionale Franco Picarone, il sindaco di Sarno Giuseppe Canfora, il consigliere delegato alla Sanità del Comune di Sarno Franco Robustelli. 

Il commento 

Soddisfatto il sindaco Giuseppe Canfora: "È stato necessario un confronto con i vertici aziendali per porre alla loro attenzione ancora una volta le problematiche, rispetto alla carenza di personale, sollevate dal Direttore Sanitario dell'Ospedale "Martiri Villa Malta", Rocco Calabrese, e dai Primari Girolamo Adiletta, Giuseppe Corrado e Gerardo Riccio, per individuare una soluzione sulla messa a sistema delle risorse umane e professionali così da limitare i gravi disagi ai pazienti e agli operatori sanitari. E' stata una discussione incentrata sulla possibilità di definire un programma a breve e a medio termine finalizzato a colmare i vuoti nelle dotazioni organiche delle diverse UOC e a destinare risorse professionali al pronto soccorso che è in continua sofferenza. E' stato un confronto costruttivo e propositivo e di questo desidero ringraziare l'onorevole Picarone, sempre attento alle problematiche della sanità nella nostra Provincia, il direttore Generale Sosto e il direttore sanitario Sergianni per l'attenzione posta alle problematiche del nostro ospedale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carenza di personale all'ospedale di Sarno, vertice all'Asl: "Si troverà una soluzione"

SalernoToday è in caricamento