Ospiti contagiati da Covid-19 trasferiti ad Eboli, l'ira di Cariello: "Decisione non concordata"

Il sindaco attacca i vertici della Regione Campania e dell'Asl che hanno stabilito il trasferimento dalla casa di cura di Sala Consilina al Campolongo Hospital di quaranta persone risultate positive al tampone

Cariello

Esplode la polemica dopo la decisione della task force dell’Unità di Crisi della Regione Campania si trasferire gli ospiti e i dipendenti della casa di cura di Sala Consilina, risultati affetti dal Coronavirus, all’interno del “Campolongo Hospital” di Eboli. Si tratta di una quarantina di persone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La reazione

La notizia del trasferimento non è stata gradita dal sindaco Massimo Cariello che, nel pomeriggio, ha inviato una dura lettera al presidente De Luca, al prefetto Russo e al direttore dell'Asl Iervolino: “Pur apprezzando l’operato della Regione Campania ritengo sia molto grave che un provvedimento di tale importanza non sia stato concordato con il sindaco della città dove insiste il Campolongo Hospital, già sede di contagio di diversi soggetti. Eboli - sottolinea il primo cittadino - certamente non vuole sottrarsi ad essere una città solidale come lo è sempre stata, specialmente mentre è in corso una terribile emergenza sanitaria. Tuttavia, certe scelte debbono essere concordare con il sindaco della città in quanto massimo autorità in materia sanitaria, che combatte quotidianamente la diffusione del virus sia facendo rispettare i provvedimenti restrittivi, sia adottando tutte le misure del caso, sia organizzando, tutelando e coordinamento le forze dell’ordine, gli operatori sanitari e i cittadini tutti. Invito la Regione e l’Asl Salerno a non assumente decisioni che riguardano il territorio ebolitano non concordate con il sindaco della città- Qualora si insista nel perseguire tale decisione invito la Regione e l’Asl ad adottare tutte le misure necessarie per salvaguardare gli altri degenti e il personale operante, garantendo la fornitura di tutte le protezioni sanitarie previste, ed in particolare si chiede di attivare l’isolamento del personale operante anche requisendo strutture alberghiere del territorio“ conclude Cariello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lockdown? Arcuri lo boccia, la Campania rinuncia e procede con la didattica a distanza. Chiesti bonus e congedi parentali

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Nuovo Dpcm 25 ottobre 2020: stop anticipato a ristoranti-bar, si fermano palestre e cinema

  • Fisciano, carabiniere si uccide con un colpo di pistola

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento