Choc a Roccapiemonte, ossa dei defunti abbandonate nel cimitero

A denunciarlo sono alcuni residenti nel gruppo "Rocca Città Viva" che, da tempo, chiedono che il camposanto venga messo in sicurezza

Una delle foto pubblicate nel gruppo

Choc a Roccapiemonte, dove alcune ossa di cittadini defunti giacciono abbandonate all’interno del cimitero. A denunciarlo alcuni residenti nel gruppo Facebook “Rocca Città Viva” (guardate le foto sotto all'articolo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

In tanti si domandano increduli: “Ma un custode? Un cancello? Delle telecamere?”.E ancora: “Che schifezza, vergognatevi, non c’è rispetto nemmeno per i defunti”. E una donna denuncia la presenza di “bottiglie di birra, cartoni di pizza e resti dei falò" all’interno del cimitero nuovo. Gli abitanti, da tempo, chiedono che venga messo in sicurezza il camposanto cittadino. Ma, finora, non hanno ricevuto alcuna risposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento