menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme cinghiali ad Ottati, il sindaco autorizza la caccia

Dopo il drammatico episodio verificatosi a Cefalù e gli avvistamenti negli ultimi giorni nella zona alta del Cilento, il primo cittadino Eduardo Oddato ha firmato un'ordinanza sindacale ad hoc

Linea dura del sindaco di Ottati Eduardo Oddato che, dopo la morte di un uomo a Cefalù causata dall’aggressione subita da parte di un cinghiale, ha deciso di firmare un’ordinanza che autorizza la caccia per 45 giorni al mammifero artiodattilo.  “Malgrado i tragici avvenimenti – scrive sulla sua pagina Facebook - vi è ancora il totale silenzio da parte del Parco Nazionale del Cilento e degli Enti preposti ed a totale difesa dei miei concittadini, ho emanato un’ordinanza sindacale, assumendomi una responsabilità, in perfetta simbiosi con la mia coscienza ed il mio essere, a totale garanzia e salvaguardia dell'incolumità pubblica e privata dei miei concittadini e non trincerandomi dietro alla burocrazia ed alle chiacchiere che troppo spesso, tutti noi, siamo costretti ad ascoltare. Che mai succeda più ciò che è successo a Cefalù. Ora aspettiamo cosa impone la coscienza a chi è più in alto di me. Ognuno - conclude il sindaco Oddato - si assuma immediatamente le proprie responsabilità, senza se e senza ma”. 

“Autorizzo – si legge nell’ordinanza -  la caccia esclusivamente nelle zone dei terreni agricoli oltre 100 mt confinanti con l'abitato del comune. I contadini denunciano ripetute devastazioni di colture causate dalle scorrerie dei cinghiali con danni incalcolabili, senza contare gli incidenti stradali causati dal loro improvviso attraversamento” . 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento