menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Simone Pandolfi

Simone Pandolfi

Ventunenne morto a Camerota: due avvisi di garanzia per i medici, il monito del parroco

Due avvisi di garanzia con l'accusa di omicidio colposo per i medici del 118 intervenuti durante il soccorso a Simone Pandolfi, il ventunenne morto domenica mattina a Camerota, dopo una nottata in discoteca

Due avvisi di garanzia con l'accusa di omicidio colposo per i medici del 118 intervenuti durante il soccorso a Simone Pandolfi, il ventunenne morto domenica mattina a Camerota, dopo una nottata in discoteca. Una delle ipotesi degli inquirenti è quella secondo cui il ragazzo sarebbe potuto essere salvato.

Bisogna ad ogni modo attendere l'esito dell'autopsia che dovrebbe essere svolta tra oggi e domani. Quando il ragazzo è stato soccorso a bordo strada, i sanitari del 118 lo hanno trovato già in condizioni gravissime, con l'amico che ha riferito della notte trascorsa in una discoteca situata in località Mingardo. Dopo un primo soccorso, è stata allertata una seconda ambulanza, ma il giovane è spirato durante il trasporto in ospedale. Il malore quasi certamente è stato causato da una overdose o un mix di alcol e droga, ma è necessario attendere l'autopsia. Choc nella perla del Cilento intanto: anche il parroco Don Gianni Citro, attraverso la sua omelia ha denunciato lo scenario di degrado che ruota attorno ai night del posto: "La morte del 21enne è la cronaca di una morte annunciata. I ragazzi si riducono a nulla, e nessuno ne parla".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento