Padula, aggredisce carabiniere nello Sprar: arrestato nigeriano

Lo straniero è andato in escandescenza per futili motivi spaventando gli altri migranti ospiti del centro

Tensione, oggi pomeriggio, all’interno del centro Sprar di Padula, dove un nigeriano di 31 anni è andato in escandescenza per futili motivi. In pochi secondi ha preso in mano una bottiglia di vetro e un coltello seminando il panico tra tutti gli altri migranti.

I soccorsi

Sul posto sono giunti i carabinieri per tentare di riportare la calma. Uno di loro, però, è stato ferito dal 31enne mentre cercava di bloccarlo. Nel corso della colluttazione ha riportato un trauma cranico. Per questo il militare è stato trasportato subito all’ospedale di Polla. Le sue condizioni di salute, fortunatamente non sono gravi. Il nigeriano, dopo le formalità di rito, è stato arrestato con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Sta per aprire "Mizzica": degustazioni siciliane nel centro di Salerno

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

Torna su
SalernoToday è in caricamento