Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Pagani

Pagani, accoltellato a piazza Sant'Alfonso dopo una rissa, condannati due fratelli

Secondo le indagini dei carabinieri della tenenza di Pagani, uno dei due fratelli, prima dell'accoltellamento, sarebbe stato accerchiato e aggredito. Poi sarebbe stata consumata la vendetta

Sono stati condannati a 4 anni di reclusione ciascuno, al termine del rito abbreviato, due fratelli di Pagani, accusati dell'aggressione ad un loro coetaneo, a Piazza Sant'Alfonso, lo scorso novembre. La vittima, dopo un pestaggio, era stata accoltellata da uno dei due. 

La sentenza

Secondo le indagini dei carabinieri della tenenza di Pagani, uno dei due fratelli, prima dell'accoltellamento, sarebbe stato accerchiato e aggredito. Poi sarebbe stata consumata la vendetta. Nel gruppo c'era anche il ragazzo che poi sarà accoltellato. La vittima fu colpita cinque volte alle gambe. L'episodio risale all'inizio di novembre, quando i due furono arrestati a seguito di un'ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del tribunale di Nocera Inferiore. Stando al ragionamento del gip, i due indagati non volevano uccidere il loro coetaneo, ma vendicarsi per la rissa avvenuta poco prima. Il giovane accoltellato era stato ripreso nei momenti dell'agguato dalle telecamere di sorveglianza della zona, poi trasportato in codice rosso al Cardarelli di Napoli, con trenta giorni di prognosi. Dietro la prima rissa pare ci fosse un tatuaggio non pagato. E un avvertimento dato da uno dei due imputati al genitore della vittima, che non gradì quell'intimidazione, fino alla prima rissa dalla quale poi scaturì l'accoltellamento con un taglierino. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagani, accoltellato a piazza Sant'Alfonso dopo una rissa, condannati due fratelli

SalernoToday è in caricamento