menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagani, auto finita in un dirupo: nessuna omissione di soccorso da parte di una 16enne

La giovane si allontanò insieme ad un'amica, in scooter, forse per paura, ma sul posto giunse in tempo un'ambulanza per soccorrere il ragazzo.

Era accusata di omissione di soccorso, una 16enne, con un'accusa della Procura di Minori alla quale però non c'è stato seguito. Con il non luogo a procedere del gup. dopo un sinistro verificatosi a gennaio scorso lungo via Carlo Tramontano, a Pagani, quando un'auto finì in un dirupo. La giovane si allontanò insieme ad un'amica, in scooter, forse per paura, ma sul posto giunse in tempo un'ambulanza per soccorrere il ragazzo.

L'accusa.

In particolare, un’autovettura era finita giù dalla sopraelevata, nella scarpata della zona collinare. Per quell’incidente, un giovane era finito al Pronto soccorso dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. Dalle ricostruzioni svolte sul luogo, vigili urbani e carabinieri avevano accertato la presenza di diverse persone, tra i quali era emerso il profilo di responsabilità a carico dell’adolescente. La 16enne di Angri, dunque, era finita sotto accusa, con il procedimento avviato nei suoi riguardi. Secondo quanto riscontrato in fase d’indagine, aveva avuto un ruolo colposo, con omissione rispetto alle conseguenze dell’incidente.
In questo caso, però, l’omissione non è stata dimostrata, con la conclusione del procedimento senza conseguenze per la giovane coinvolta. Contro di lei non erano presenti elementi in grado di provarne la responsabilità, per la condotta omissiva formalmente contestata. Non si è resa conto e dunque non poteva intervenire a supporto della persona effettivamente ferita. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento