Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Pagani

Avvocato sospeso, il giudice: "Ha tentato di truffare un cliente"

Il legale aveva prospettato alla vittima la possibilità di chiedere risarcimento dinanzi alla Corte di Giustizia Europea, con tanto di documento fasullo che appariva redatto da una funzionaria della Procura di Salerno. Il raggiro scoperto da un altro avvocato

Il giudice la sospende dalla professione: "E' stata disonesta". Questa la sorte decisa per un avvocato di Pagani, M.D. , 48enne, indagata per contraffazione di atto pubblico e patrocinio infedele durante l'assistenza ad un cliente. Le indagini condotte dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria agli ordini del luogotenente Alberto Mancusi hanno permesso di ricostruire il raggiro che la professionista avrebbe architettato a danno di un suo ex cliente. Il legale aveva prospettato a quest'ultimo la possibilità di un'azione di risarcimento nei confronti della Corte di Giustizia Europea, esibendo un documento fasullo che appariva redatto da una funzionaria della Procura di Salerno. Nel documento veniva riconosciuto - falsamente - una liquidazione di 14mila euro di cui avrebbe beneficiato l'uomo. Quest'ultimo, però, non ha mai ricevuto nulla e ha deciso di rivolgersi ad un altro legale. Il nuovo difensore scoprì che l'atto era stato falsato, così come ha appurato anche il gip Alfonso Scermino. La transazione, apparentemente falsa e "uscita" dagli uffici giudiziari di Salerno, è stata verificata anche dai carabineri della Procura di Nocera Inferiore. Gli investigatori hanno scoperto infatti che vi fosse una falsa intestazione. 

Nell'ordinanza che il gip ha firmato per sospendere il legale, non vi è la contestazione del patrocinio infedele «perché non era pendente alcun procedimento per conto del cliente rappresentato dal legale». Ma c'è il pericolo di reiterazione del reato. L'avvocato - dice il giudice - ha tenuto «una condotta di assoluta gravità, mentiva al cliente su azioni risarcitorie, millantava svolgimento di attività mai compiute, promettendo denaro ed esibendo un documento completamente falso. Insomma trapelava un tratto personale allarmante. Nessun avvocato è capace di tenere comportamenti tanto disinvolti, premeditati e disonesti senza essere specificatamente aduso alla frode». Ragione più che sufficiente per sospenderlo dalla professione, al termine delle indagini preliminari. Nella denuncia, vi è il documento contraffatto con oggetto «la definizione transattiva controversia tra il cliente/procuratore della repubblica», con impronta contraffatta della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, «con sigla riconducibile ad un inesistente funzionario amministrativo, consegnandolo nelle mani del cliente per dimostrare la definizione di una procedura pendente». Il raggiro sarebbe servito per ottenere anticipi sostanziosi e prolungare il rapporto lavorativo. Il periodo di riferimento è il 15 novembre 2016. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato sospeso, il giudice: "Ha tentato di truffare un cliente"
SalernoToday è in caricamento