rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Pagani

Muore a 33 anni per un'infezione: la procura iscrive 12 medici per omicidio colposo

A perdere la vita Carmine Russo, 33enne di Pagani, padre di due bambini. In ospedale per un'infezione, che gli avrebbe provocato dolori e febbre. Per la famiglia non sarebbe stato curato adeguatamente. Si attende l'esito dell'autopsia

Va in ospedale per un’infezione che si era procurato sul posto di lavoro. Ma una volta arrivato al pronto soccorso, avrebbe atteso diverse ore prima di essere visitato, per poi esalare l’ultimo respiro nel reparto di Rianimazione. A perdere la vita Carmine Russo di Pagani, padre di 33 anni, sposato con figli piccoli. Il giovane è deceduto lo scorso 2 maggio, all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Dopo la denuncia presentata dalla famiglia, la Procura ha iscritto nel registro degli indagati dodici medici. L’accusa è di omicidio colposo in concorso. Gli avvisi di garanzia sono stati estesi a tutti i medici che avrebbero avuto in cura e gestito lo status clinico del paziente, per permettere la nomina di un proprio consulente durante l’esame autoptico: la salma è stata riesumata su decisione della Procura. Ora non resta che attendere i tempi previsti dalla legge per valutare i risultati che il medico legale metterà nero su bianco. 

La famiglia del giovane ha chiesto di fare luce sulla morte del giovane, che non sarebbe stato assistito e curato adeguatamente. Iscritti nel registro degli indagati medici del pronto soccorso, un dottore della guardia medica, un nefrologo, un infettivologo e medici del reparto di rianimazione. Dopo essersi procurato quella ferita sul lavoro, il giovane non si sarebbe recato in ospedale. Avrebbe provveduto da se, per poi allertare la guardia medica al telefono, a causa di una febbre alta sopraggiunta dopo qualche ora. Il medico gli avrebbe prescritto della tachipirina che gli avrebbe abbassato leggermente lo stato febbrile, ma non i dolori. Gravi al punto da spingerlo a recarsi in ospedale. Complice anche un quasi svenimento. In pronto soccorso avrebbe atteso diverse ore prima di essere assistito. La situazione sarebbe poi precipitata, nonostante diverse analisi e consulti, fino al trasferimento in rianimazione per uno stato di coma. Infine il decesso. Alla notizia della morte, tanti i messaggi di cordoglio lasciati dai cittadini di Pagani nei riguardi della famiglia di Carmine Russo. L’indagine dovrà verificare il rispetto dei protocolli attuati nella fase d’assistenza del giovane, morto per un’infezione provocatasi accidentalmente.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 33 anni per un'infezione: la procura iscrive 12 medici per omicidio colposo

SalernoToday è in caricamento