rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Pagani

Droga comprata nella periferia di Napoli, torna libera donna di Pagani

Secondo le accuse, madre e figlio avrebbero comprato diversi chili di stupefacente, allo scopo poi di spacciarli

E' tornata libera su decisione del Riesame una donna, coinvolta insieme al figlio e al marito, in un maxi blitz condotto dalla Squadra Mobile i primi di giugno, a San Giovanni a Teduccio, con l'accusa di associazione finalizzata al traffico di droga. La difesa - avvocato Elia Di Natale - aveva contestato assenza di gravi indizi di colpevolezza per la sua cliente, oltre che il venire meno delle esigenze cautelari. Servirà attendere le motivazioni, ora, per capire il ragionamento dei giudici. Il marito resta invece solo indagato a piede libero, mentre il giovane in una comunità. C'era anche un quarto indagato, finito però in carcere. Secondo le accuse, madre e figlio avrebbero comprato diversi chili di stupefacente, allo scopo poi di spacciarli.

L'inchiesta

La base neutralizzata è quella operativa nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, precisamente nella zona compresa tra Corso San Giovanni a Teduccio e via delle Repubbliche Marinare; una piazza i cui gestori avevano importanti collegamenti con narcos attivi in Spagna e a cui si approvvigionavano, specie di hashish, pusher provenienti da tutte le province campane, nonché da Puglia e Sicilia. L'indagine è stata coordinata dalla Dda di Napoli. Per gli inquirenti, i capi del gruppo di spacciatori comandavano una struttura in cui ogni componente aveva il proprio ruolo. Per i paganesi ci sarà il vaglio del Riesame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga comprata nella periferia di Napoli, torna libera donna di Pagani

SalernoToday è in caricamento