rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Pagani

Spaccio tra Torre e Pagani, pena da ricalcolare per un salernitano

L'uomo era finito in un’indagine su organizzazione dedita al narcotraffico internazionale di cocaina, hashish e marijuana, con ramificazione anche a Torre Annunziata e Torre del Greco e rapporto con persone note alle forze dell’ordine

Condanna di un 61enne di Pagani per droga andrà ricalcolata. Un anno fa, la Corte d’Appello di Napoli aveva accolto la richiesta della difesa affinché fosse riconosciuta la continuazione tra i reati per detenzione e partecipazione ad associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti ed un’altra passata in giudicato nel 2015.

Le accuse

Nel primo caso la pena era di otto anni, nel secondo a quattro. La Corte d’Appello aveva rideterminato la pena, concedendo la continuazione in complessivi anni 11 di reclusione. La difesa aveva eccepito che la decisione dei giudici presentasse un vizio di motivazione nell’aumento della pena di primo grado quantificato in tre anni. Secondo la difesa, dalla continuazione era arrivata a una pena troppo alta, senza motivazione. Il Procuratore generale aveva chiesto l'accoglimento del ricorso. Per la Cassazione il ricorso è fondato, ritenendo che i giudici di secondo grado avessero unificato in continuazione i reati giudicati con le due sentenze divenute irrevocabili in modo non conforme alla costante giurisprudenza di legittimità. L'uomo era finito in un’indagine su organizzazione dedita al narcotraffico internazionale di cocaina, hashish e marijuana, con ramificazione anche a Torre Annunziata e Torre del Greco e rapporto con persone note alle forze dell’ordine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio tra Torre e Pagani, pena da ricalcolare per un salernitano

SalernoToday è in caricamento