Asse Pagani-Torre Annunziata per spacciare droga, torna libero uno degli indagati

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Salerno, con la difesa che ha puntato sull'assenza di elementi di gravi indizi di colpevolezza nei riguardi del paganese, coinvolto insieme ad altri due, nell'inchiesta sullo spaccio di droga

È stato scarcerato con l’annullamento dell’ordinanza cautelare il paganese A.B. , indagato e finito inizialmente in carcere con accuse di spaccio di sostanze stupefacenti. I giudice del Riesame di Salerno hanno accolto per la sua posizione le questioni poste dal suo legale Stanislao Sessa, confermando al contrario la misura restrittiva emessa per i paganesi S.V. e A.V. , tutti indagati per spaccio in concorso nell’operazione antidroga portata avanti dalla procura di Torre Annunziata.

L'indagine

I giudici del Riesame hanno esaminato le posizioni impugnate dopo l’emissione dell’ordinanza bis da parte del gip di Nocera Inferiore, che aveva rinnovato le restrizioni su base territoriale, con la conferma dei ruoli e delle mansioni, poco dopo la prima emissione delle misure gemelle da parte del gip del Tribunale di Torre Annunziata. L'inchiesta ricostruisce un collegamento tra i paganesi e la città di Torre, mentre la difesa sostiene il contrario, sottolineando un aspetto marginale del compendio di elementi alla base delle misure cautelari. Per quanto concerne il ruolo di A.B. , se per il gip «nonostante l’incensuratezza ha palesato una non comune capacità criminale, coordinandosi con i complici per quantitativo significativo di sostanze stupefacente, con il ruolo di cerniera tra approvvigionamento e smercio al dettaglio», per la difesa «non compare direttamente nelle intercettazioni telefoniche o ambientali raccolte, senza rinvenimento di quantitativi di droga né ha mai avuto disponibilità di somme per l’acquisto di stupefacenti». Puntando su un quadro indiziario non impermeabile a censure, con una richiesta di sostituzione e revoca eventuale della custodia, A.B. , pur ritenuto dalle accuse parte dell’asse paganese impegnato nello spaccio di stupefacenti in concorso, ha ottenuto annullamento della misura cautelare in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

Torna su
SalernoToday è in caricamento