Pagani, fugge dai carabinieri dopo denuncia della madre per estorsione: ora il processo

Secondo le accuse, il 29enne minacciava di morte la donna, costringendola a dargli soldi in maniera continua, per l’acquisto di sostanze stupefacenti legate alla sua dipendenza

Affronterà il processo per violenze fisiche consumate nei confronti della madre, picchiata con lo scopo di ottenere denaro, un uomo di Pagani, di origini sudamericane, mandato a processo. Secondo le accuse, il 29enne minacciava di morte la donna, costringendola a dargli soldi in maniera continua, per l’acquisto di sostanze stupefacenti legate alla sua dipendenza.

La storia

Le accuse formali contestano estorsioni, tentate estorsioni in continuazione, maltrattamenti e infine l’accusa di resistenza, con l’intervento dei carabinieri il 19 luglio 2017 e la sua fuga: i militari lo avevano invitato a seguirli in caserma, dopo la denuncia della madre alla quale aveva preso il portafogli. A quel punto colpì con una gomitata un carabiniere, riuscendo a far perdere le sue tracce. Per le tre imputazioni il giovane dovrà affrontare il processo e rendere conto delle contestazioni, come le cessioni di denaro imposte alla madre che veniva minacciata di morte, le sfuriate che lo portavano a sfasciare mobili e suppellettili dando di matto di fronte ai rifiuti del genitore, «sempre mettendo in essere atti idonei a procurare a sé il medesimo ingiusto profitto», con alcuni episodi di estorsione compiuta e altri rimasti al rango di tentativo, con fatti contestati tra il 26 febbraio 2013 fino al 20 luglio 2017, ultimo atto, con l’intervento dei carabinieri e la fuga repentina dopo la reazione. La storia aveva portato allo stremo la donna, costretta per anni a sopportare le violenze del figlio. Ora il processo, fissato dal gup dopo l'udienza preliminare. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento