Cronaca

Pagani, le gettò benzina sui vestiti per darle fuoco: arriva la condanna bis

Arriva la condanna anche in Appello, presso il tribunale di Salerno, per M.M. , 28enne volto noto residente a Pagani, accusato di stalking e tentato omicidio. Dai quattro anni in primo grado, i giudici l'hanno ridotta ora a 3 anni e 5

L'aveva cosparsa di benzina, ma la vittima riuscì a fuggire. Arriva la condanna anche in Appello, presso il tribunale di Salerno, per M.M. , 28enne volto noto residente a Pagani, accusato di stalking e tentato omicidio. Dai quattro anni in primo grado, i giudici l'hanno ridotta ora a 3 anni e 5.

La storia

Era il 2014, quando P. G., una giovane di Castellammare di Stabia residente a Scafati, decise di aprire un bar a Pagani. Lì aveva conosciuto il 28enne, con il quale aveva instaurato una relazione, finita poi male con il passare del tempo. Al culmine di una violenta lite, il ragazzo afferrò una bottiglia con due litri di benzina e la riversò sulla ragazza, che riuscì a fuggire, ad avvertire i carabinieri e a farlo arrestare. Ieri per lui è arrivata la condanna anche in secondo grado. 
"La ragazza - fa sapere il suo avvocato, Umberto D'Apice - ha successivamente chiuso l'attività commerciale. Ieri ha accolto con soddisfazione la sentenza che punisce un gesto di una efferatezza unica e che sarebbe potuto costare la vita alla giovane". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagani, le gettò benzina sui vestiti per darle fuoco: arriva la condanna bis

SalernoToday è in caricamento