Pagani, condannato ladro esperto in furti d'appartamento

L'uomo si era introdotto in casa per eseguire il colpo ma fu sorpreso dal rientro del proprietario, con una colluttazione tra i due e poi la fuga

E’ stato condannato a 2 anni e 2 mesi di reclusione il paganese con precedenti di 45 anni A.S. , specialista dei colpi in appartamento: l’episodio in questione avvenne nel maggio 2016 in una casa di proprietà di un anziano di Sant’Egidio. L'uomo si era introdotto in casa per eseguire il colpo ma fu sorpreso dal rientro del proprietario, con una colluttazione tra i due e poi la fuga. Scarpino fu poi riconosciuto e individuato con il lavoro di riscontro fotografico agli atti del fascicolo della Procura nocerina, dopo una fase di approfondimento investigativo dei carabinieri divenuta base per la richiesta di ordinanza cautelare in carcere. Poi era arrivata la citazione a giudizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un "topo d'appartamento" professionista

Già noto alle forze dell’ordine e agli ambienti criminali paganesi, A.S. era ritenuto uno specialista, frequentatore delle abitazioni, obiettivo dei suoi raid. In una precedente occasione l'uomo rischiò il linciaggio, sorpreso a Raito, Frazione di Vietri sul Mare, mentre provava ad introdursi in una casa. Anche allora qualcuno lo vide e lo scoprì, dando il via alla reazione della gente pronta alla vendetta. Aveva scelto una casa ma dimenticando di essersi esposto alla vista delle persone in strada, mentre si arrampicava per introdursi all'interno del domicilio. In quella circostanza il colpo avvenne contravvenendo alla misura dell’obbligo di dimora nel comune di Pagani: l’uomo non si fece spaventare dalla misura e si recò altrove per commettere il colpo. L’attuale condanna emessa in primo grado dai giudici del Tribunale di Nocera Inferiore riguarda fatti commessi a Sant’Egidio Monte Albino, con l’accusa iniziale di tentato furto divenuta tentata rapina impropria per la contemporanea presenza sul posto del proprietario, di nuovo derubricata in sede di giudizio, con la condanna emessa per tentato furto aggravato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Tragedia sull'A2 del Mediterraneo: muore un ragazzo di Contursi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento