menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagani, fingeva di voler consumare rapporti sessuali poi li rapinava: condannato

Prima attirava trans ed omosessuali, poi gli estorceva denaro facendogli credere di voler consumare un rapporto sessuale. E’ stato condannato a 2 anni e 5 mesi di reclusione un 31enne di Sarno, accusato di aver estorto soldi ad una persona

Prima attirava trans ed omosessuali, poi gli estorceva denaro facendogli credere di voler consumare un rapporto sessuale. E’ stato condannato a 2 anni e 5 mesi di reclusione un 31enne di Sarno, accusato di aver rapinato ed estorto soldi ad una persona. Il tribunale lo ha assolto però dalla prima accusa, la rapina, condannandolo invece per l’estorsione. Il 31enne dopo aver avvicinato una persona nei pressi del mercato ortofrutticolo e con il pretesto di voler consumare un rapporto sessuale, gli piombò in auto facendosi consegnare soldi e telefono cellulare. Nella denuncia, la vittima riferì anche le parole dell'uomo. L’uomo è sotto processo per un caso identico, sempre per le stesse accuse. Il tribunale, dopo averlo condannato per la sola estorsione, ha rimandato gli atti alla Procura per meglio valutare le dichiarazioni della vittima. Le circostanze che infatti riconducono alla sola accusa di rapina non sono state chiarite in dibattimento. L'imputato pare avesse un debito nei confronti della vittima, dunque avrebbe preteso la restante parte dei soldi rispetto a quanto già aveva avuto precedentemente. Da qui l’assoluzione e un nuovo approfondimento in termini investigativi. Difeso dall’avvocato di fiducia Cosimo Vastola, R.C. dovrà essere giudicato per aver rapinato soldi anche verso un’altra persona. Pare fosse il suo modus operandi, ma servirà leggere le motivazioni dei giudici per comprendere l'esatta dinamica dei fatti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento