Sigarette di contrabbando tra Agro e napoletano, in quattro finiscono a processo

L’indagine portata avanti dalla guardia di finanza riguarda un’importante associazione specializzata nell’import illegale di tabacchi dall’estero, suddivisa in due gruppi

Due richieste di rito abbreviato e due decreti di giudizio immediato per l’inchiesta riguardante il traffico di sigarette di contrabbando articolato sul mercato dell’intera provincia di Salerno e dell’Agro. Gli imputati sono originari della provincia napoletana e dell'Agro nocerino sarnese. La sezione di competenza nocerina, con quattro persone in un solo fascicolo, è parte di una più ampia attività d’inchiesta.

L'inchiesta

L’indagine portata avanti dalla guardia di finanza riguarda un’importante associazione specializzata nell’import illegale di tabacchi dall’estero, suddivisa in due gruppi i cui componenti operavano tra Angri, Poggiomarino e Scafati e San Marzano sul Sarno, con il punto di riferimento dell’intera gang - secondo l’inchiesta iniziata dalla Procura di Nocera Inferiore e poi continuata dalla Dda di Salerno - individuato nella persona di un 37enne, con base e residenza in una strada del centro storico di Napoli, uomo cardine e principale fornitore di “bionde”. Con lui c’era una 26enne, originaria di Sarno ma residente a Palma Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Curiosità, coppia del salernitano si ricongiunge da Maria De Filippi

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

Torna su
SalernoToday è in caricamento