Cronaca

Trecento passaporti da vendere ad extracomunitari, indagato marocchino a Pagani

Quei passaporti erano di proprietà dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, destinati alla distruzione

Un marocchino di 41 anni rischia il processo per ricettazione e possesso e fabbricazione di documenti falsi. Secondo le accuse della procura di Nocera Inferiore, avrebbe avuto 300 passaporti in bianco, tentando anche di venderli. Residente a Pagani, lo avrebbe fatto nel febbraio del 2014. Quei passaporti erano di proprietà dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

L'indagine

Con lo straniero sono indagate anche altre persone, ma le loro posizioni saranno trattate a parte. L'indagine è stata condotta dalla polizia giudiziaria della frontiera di Fiumicino. Nel mirino, almeno 4000 passaporti destinati alla distruzione, ma finiti sul mercato clandestino. Con l'ipotesi, così come dimostrato da una precedente indagine, di utilizzarli per far muovere extracomunitari dal Medio Oriente all'Italia. I fatti sarebbero stati commessi tra Napoli e Pagani. L'ultima parola va ora al gip, in udienza preliminare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecento passaporti da vendere ad extracomunitari, indagato marocchino a Pagani

SalernoToday è in caricamento