menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagani, fece irruzione in un ristorante e sparò ad un dipendente

Risponde di rapina aggravata dall’uso di un’arma e tentato omicidio il 61enne A.P. , di Ottaviano, raggiunto dalla richiesta di processo in attesa della celebrazione dell’udienza preliminare davanti al Gup

Risponde di rapina aggravata dall’uso di un’arma e tentato omicidio il 61enne A.P. , recidivo di Ottaviano, raggiunto dalla richiesta di processo in attesa della celebrazione dell’udienza preliminare davanti al Gup.

I fatti

Era il 6 febbraio 2017: l'uomo entrò con un fucile all’interno del bar “La rotonda”, puntando l’arma in faccia ai dipendenti dell’esercizio per farsi consegnare l’incasso in contanti. «Datemi i soldi o vi sparo», intimò, ottenendo la consegna del bottino, per una somma di poco superiore ai cinquecento euro. Armato del fucile a canne mozze, ingaggiò anche una colluttazione con uno dei dipendenti. Fu in quelle fasi concitate che l’imputato esplose un colpo dall’arma, colpendo il malcapitato barista intervenuto. Il rapinatore risponde anche di detenzione e porto in luogo pubblico di arma. Al termine delle indagini, partendo dal racconto delle vittime corroborato dalle immagini della videosorveglianza, la procura ha concluso il lavoro presentando richiesta di rinvio a giudizio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento