Cronaca

Donna a Pagani truffata sul reddito di cittadinanza: "Mi hanno rubato i dati"

Dopo una regolare erogazione della misura ad aprile, a partire dal mese di maggio l’Inps aveva smesso di corrisponderle la mensilità. Presi contatti con l’istituto, ha scoperto che a suo nome risultavano degli Isee incongruenti

Truffa sul reddito di cittadinanza, domanda presentata a sua insaputa. Accade a Pagani, dove una signora ha sporto una denuncia alla procura di Salerno per il reato di truffa aggravata. 

Il caso

Nella denuncia, la donna ha spiegato che lo scorso febbraio aveva presentato la certificazione Isee per accedere al beneficio del pacco alimentare presso una chiesa. Il mese successivo aveva poi presentato domanda per beneficiare del reddito. Ma dopo la prima erogazione, ad aprile, aveva scoperto che l'Inps le aveva bloccato l'accredito per il mese di maggio. Dopo aver contattato l'istituto previdenziale, la denunciante aveva scoperto che a suo nome risultavano dei dati Isee incongruenti con la sua posizione attuale. Inoltre, qualcun altro aveva presentato una certificazione a suo nome, senza alcuna autorizzazione e in maniera illegale. Dopo essersi rivolta al suo patronato le è stato comunicato che probabilmente era stata vittima di una truffa, ad opera di un altro Caf. A quel punto si è affidata ad un legale, spiegando che quando le fu consegnato il pacco alimentare, era presente anche la responsabile di un altro patronato, quello dal quale risultava inviata la certificazione non autorizzata. La donna ha così sporto denuncia, avendo subito danni economici consistenti, vista la necessità per lei di quei soldi. Il caso della donna di Pagani non sarebbe l'unico, al momento, legato proprio all'erogazione del reddito di cittadinanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna a Pagani truffata sul reddito di cittadinanza: "Mi hanno rubato i dati"

SalernoToday è in caricamento