menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz delle Fiamme Gialle a Pagani: sequestrati 50 mila prodotti cinesi

I militari della Guardia di Finanza hanno fatto irruzione all'interno di un'attività commerciale, gestita da un cittadino di etnia cinese, il quale commercializzava prodotti privi dei requisiti minimi di sicurezza

Nelle ultime ore gli uomini della Guardia di Finanza di Nocera Inferiore hanno sottoposto a sequestro circa 50 mila prodotti suddivisi tra articoli elettrici, cosmetici e giocattoli, recanti il marchio “CE” indicativo di “China Export”, privi dei necessari certificati di conformità e sicurezza che immessi sul mercato avrebbero fruttato oltre 3 mila euro. Gli articoli in questione, parte dei quali destinati ad un’ampia platea di consumatori minorenni, sono risultati tutti privi di istruzioni d’uso o indicazioni circa le loro caratteristiche tecniche (in lingua italiana), non fornendo, in tal modo,  al consumatore, alcuna informazione di tracciabilità rispetto alla loro composizione, produzione e confezionamento, condizione essenziale per una valutazione soggettiva della sua pericolosità.

In particolare i finanzieri hanno fatto irruzione all’interno di un’attività commerciale nel comune di Pagani, gestita da un cittadino di etnia cinese, il quale commercializzava prodotti costituiti non solo dai classici articoli destinati ad un pubblico minorile, privi dei requisiti minimi di sicurezza, ma anche da articoli elettronici (led e/o lampade alogene), di bigiotteria, prodotti cosmetici di vario tipo e prodotti per l’igiene personale non sicuri. Al termine dei controlli il rappresentate legale del negozio è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di commercializzazione di prodotti industriali con segni mendaci e frode in commercio e contestualmente segnalato alla locale Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzioni amministrativa di 25.823 euro.

L’attività di servizio eseguita dalle Fiamme Gialle di Nocera Inferiore dall’inizio dell’anno ha permesso il sequestro di circa 750 mila articoli pericolosi, la denuncia penale a piede libero di 3 rappresentanti legali delle attività controllate e la conseguente irrogazione di sanzioni amministrative sino 180 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Segnalazioni

Degrado a Salerno: persone rovistano di notte nei rifiuti, la denuncia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento