menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pagani, sparò ad un commerciante per vendicare un presunto torto: resta in carcere

Resta in carcere G.A. , il paganese accusato di tentato omicidio nei primi giorni del maggio scorso. L'uomo aveva ferito un commerciante con diversi colpi di pistola, all'interno di un'officina meccanica

Resta in carcere G.A. , su decisione del Tribunale del Riesame, il paganese accusato di tentato omicidio nei primi giorni del maggio scorso. L'uomo aveva colpito un commerciante con diversi colpi di pistola, all'interno di un'officina meccanica, prima di essere arrestato da due carabinieri che passavano da li per caso.

La storia

Stando alle indagini, il cui impianto accusatorio ha retto anche in sede di Riesame, il 50enne avrebbe voluto punire l’uomo per quanto avrebbe commesso un suo familiare nei riguardi di una persona appartenente, invece, alla sua di famiglia. Sette i colpi esplosi verso la vittima, dopo una prima discussione. La persona ferita era stata soccorsa e trasferita all’ospedale di Nocera Inferiore. Cinque i proiettili che lo feritono invece ad entrambe le gambe. Davanti al gip, l’uomo si era difeso, spiegando di aver voluto punire atteggiamenti di presunta natura molesta tenuti dalla vittima. Una versione che non fu ritenuta credibile dal giudice, che riscontrò come G.A. avesse già cercato l'uomo di primo mattino, armato, senza trovrlo. Inutili furono le risposte del commerciante, che poco prima di essere ferito, disse di non sapere di cosa stesse parlando l'indagato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento