Minacciava l' ex con sms e foto di corone funebri: condannato 28enne di Pagani

Il giovane di nazionalità marocchina dovrà scontare due anni di reclusione perché accusato di lesioni e stalking

Un ragazzo marocchino di 28 anni, residente a Pagani, è stato condannato a due anni di reclusione perché accusato di lesioni e stalking.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti

Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Nocera Inferiore, infatti, lo straniero avrebbe inviato quotidianamente decine e decine di messaggi alla sua ex fidanzata e alla famiglia, alcuni dei quali dal tenore intimidatorio. Non solo. Ma la vittima avrebbe ricevuto anche fotografie di coltelli e corone funebri. E in un’occasione, come accertato dai carabinieri, è stata aggredita dall’ex compagno che cercò di strangolarla per strada. Di qui la denuncia e l’avvio dell’iter giudiziario conclusosi con il patteggiamento a 2 anni di carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Belen in Costiera, "salto" a Ravello e degustazione dei dolci di Pansa

  • Covid-19, contagiata una bimba di Pontecagnano

  • Covid-19: sette nuovi contagi in Campania, il bollettino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento