Pagani, ragazza sequestrata e violentata: i due imputati vanno in Cassazione

Il ricorso è contro la sentenza d'Appello di qualche mese fa, che aveva condannato i due a 3 anni e 10 mesi di reclusione

Vanno in Cassazione i due giovani di Pagani riconosciuti colpevoli in primo e secondo grado di lesioni, sequestro di persona e violenza sessuale a danno di una minorenne. Il ricorso è contro la sentenza d'Appello di qualche mese fa, che aveva condannato i due a 3 anni e 10 mesi di reclusione. In primo grado, gli imputati erano stati giudicati per 4 anni e 8 mesi ciascuno. Ad entrambi, sono state riconosciute anche le generiche.

L'indagine

I fatti risalgono invece al 13 febbraio del 2016, quando i due avrebbero costretto con la forza una ragazza di 16 anni ad entrare in auto. La vittima conosceva entrambi i ragazzi. Dopo essere stata invitata a salire in auto, prima con modi  gentili e poi con la forza, fu condotta nei pressi di un liceo e costretta a consumare un rapporto sessuale con entrambi gli imputati. La violenza durò all’incirca un’ora. Fu poi riaccompagnata nei pressi di casa, ma con la minaccia di non raccontare nulla. La ragazzina tornò a casa e dopo essere entrata in bagno, avrebbe perso i sensi. In ospedale, in compagnia della madre, raccontò quanto le era capitato, dando inizio alle prime attività investigative dei carabinieri

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento