rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Palazzi residenziali, in 5 mila sono a "rischio" a Salerno: i dati

La stragrande maggioranza delle strutture abitative risalgono al periodo compreso tra il 1919 e il 1980. Oltre 1.100 i palazzi di epoca fascista, mentre 1.200 le strutture costruite dal 1946 al 1960

Ben 5 mila edifici residenziali di Salerno vengono periodicamente monitorati perché considerati “sorvegliati speciali” in quanto necessitano di una costante e approfondita manutenzione. Questo perché -  riporta Il Mattino -  più dell’80 per cento delle strutture che ospitano appartamenti o case è stata realizzata prima degli anni 80. E ha, cioè, circa 40 anni. Solo il 17 per cento dei palazzi di Salerno è stato realizzato tra il 1980 e il 2005, mentre appena 120 palazzi sono stati costruiti negli ultimi 14 anni, e cioè dal 2005 ad oggi. Tali numeri emergono dal censimento degli edifici che conduce l’Istat, l’istituto nazionale di statistica. Complessivamente a Salerno città ci sono 6.637 edifici definiti residenziali, che si traducono in 55mila appartamenti dove risiedono i cittadini.

La manutenzione

La stragrande maggioranza delle strutture abitative risalgono al periodo compreso tra il 1919 e il 1980. Oltre 1.100 i palazzi di epoca fascista, mentre 1.200 le strutture costruite dal 1946 al 1960. Nuovamente 1.150 i palazzi realizzati negli anni sessanta, mentre 904 quelli costruiti il decennio successivo. Tutte strutture che, almeno sul territorio cittadino di Salerno, meritano attenzione particolare per via della necessità di manutenzione ciclica. Il monitoraggio dell’Istat analizza anche la realizzazione dei palazzi: più della metà degli edifici (51 per cento) è in calcestruzzo armato, il 36,5 per cento è in muratura portante, mentre il 12 per cento è in acciaio o legno o altri materiali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzi residenziali, in 5 mila sono a "rischio" a Salerno: i dati

SalernoToday è in caricamento