Cronaca

Palazzina ex Enpals, Cammarota e Celano: "Speculazione non utile alla città"

I due consiglieri comunali vanno all'attacco: "La edificazione della città va inserita nel rispetto del paesaggio e del territorio e nella considerazione che a Salerno non servono più civili abitazioni"

“Ancora cemento libero senza rispetto dello sviluppo della città, questa volta per la palazzina ex Enpals con delibera urgente del 6 agosto, in piena campagna elettorale per il voto regionale” Lo denunciano il capogruppo consiliare de La Nostra Libertà, Antonio Cammarota, e il capogruppo di Forza Italia Roberto Celano, i quali rimarcano come “nel complesso ex Enpals si sta promuovendo una insostenibile speculazione edilizia con ampliamento delle metrature non confacente al contesto urbanistico della zona, affidato a imprenditori del napoletano senza nemmeno applicare la clausola sociale, quella di far lavorare i nostri giovani salernitani”. 

La polemica

Per i due esponenti del centrodestra salernitano "la edificazione della città va inserita nel rispetto del paesaggio e del territorio e nella considerazione che a Salerno non servono più civili abitazioni, ma spazi standard ed edificazioni di strutture sportive, ricreative e turistiche che diano slancio allo sviluppo produttivo della città, nel segno dell’urbanistica sociale e partecipata”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzina ex Enpals, Cammarota e Celano: "Speculazione non utile alla città"

SalernoToday è in caricamento