Cronaca

Bambina tedesca morta a Palinuro, le sue ceneri sparse sul Monte Stella

A cinque giorni dalla tragedia, dopo un fascicolo aperto contro ignoti, la Procura aveva iscritto i due genitori, formalmente accusati di non aver vigilato a sufficienza sulla figlia

Le ceneri di Margarita sono state sparse sul Monte Stella. Lo avevano deciso i genitori della bambina tedesca, di cinque anni, morta sul sentiero del Fortino a Palinuro giorni fa. La salma della piccola ha lasciato l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania dove era stata trasferta subito dopo la tragedia, per essere trasferita dall’agenzia funebre Gelbison, in provincia di Avellino, per la cremazione. Le ceneri sono state consegnate alla famiglia.

L'indagine

I genitori di Margarita restano indagati per omicidio colposo. Una escursione sul sentiero a piccolo sul mare di Palinuro si era trasformato in tragedia. “Un atto dovuto – dice il Procuratore presso il Tribunale di Vallo della Lucania Antinio Ricci – siamo consapevoli dell’immenso dolore che stanno provando”. Margarita era caduta in mare da una altezza di circa 50 metri. Il suo corpo fu ritrovato senza vita alle spalle della Grotta Azzurra. A cinque giorni dalla tragedia, dopo un fascicolo aperto contro ignoti, la Procura aveva iscritto i due genitori, formalmente accusati di non aver vigilato a sufficienza sulla figlia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina tedesca morta a Palinuro, le sue ceneri sparse sul Monte Stella

SalernoToday è in caricamento