rotate-mobile
Cronaca Irno

Salerno Pride 2012, presentato il libro dell'onorevole Paola Concia

Dopo l' apertura ufficiale delle mostre alla presenza di Platinette ha presentato il suo libro l'onorevole Paola Concia, unica parlamentare del Pd che si è sposata con una donna, in Germania. Boom di partecipazioni

Onesta, sincera, forte, ha conquistato tutti con il suo sorriso e il suo stile colorato e libero, l'onorevole Paola Concia, accolta da scrocianti applausi, ieri sera, al Salerno Campania Pride, presso il parco dell' ex - Salid. Proprio lì, infatti, dopo l' intervento mattutino di Platinette, a salire sul palco del Pride Park, è stata la parlamentare del Partito Democratico che ha presentato "La vera storia dei miei capelli bianchi", libro Mondadori scritto con la gionalista Maria Teresa Meli e pubblicato pochi giorni fa.

Toccante, la testimonianza della Concia che si è aperta dinanzi ad una folta platea, raccontando la sua storia iniziata con anni bui, contraddistinti dalla negazione e dalle maschere che l'hanno condotta in un tunnel di angosce e panico, sfociato nel matrimonio con Massimo che, ovviamente, Paola non poteva amare : "Chiedo agli etero: è possibile soffocare l'eterosessualità? - ha domandato l'onorevole - Il libro è scritto soprattutto per quei ragazzi che si scoprono omosessuali a un certo punto della loro vita, perchè non ripetano i miei errori".

Partendo dal periodo buio, passando per la pochezza della poltica che le è stata accanto solo in condizioni estreme, laddove la sua omosessualità la rendeva "vittima" di attacchi espliciti, e giungendo fino all'incontro con la sua attuale moglie, Ricarda che ha sposato in Germania senza ricevere molti degli auguri attesi dai compagni di partito, Paola Concia ha ribadito l'universalità del diritto di amare. "Molti non hanno visto di buon occhio il fatto che cercassi di sensibilizzare politici di destra alla causa contro l'omofobia - racconta- Ma il diritto di essere se stessi e di amare non ha un colore politico e non appartiene a nessun partito: dev' essere condiviso da tutte le aree".

Regalando al pubblico un pizzico di commozione, rileggendo la lettera che suo padre le scrisse in occasione del suo matrimonio con Ricarda,  la Concia ha lasciato a tutti la sua testimonianza di vita, ricevendo i ringraziamenti del presidente Arcigay Salerno, Antonello Sannino e del consigliere comunale Angelo Caramanno, ospite dell'iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno Pride 2012, presentato il libro dell'onorevole Paola Concia

SalernoToday è in caricamento